Cosa devi assolutamente mangiare in Salento

Cosa devi assolutamente mangiare in Salento

Siete arrivati in Salento, dopo aver letto alcuni posti dove dormire oppure… Avete deciso di vostra iniziativa di trascorrere le ferie in questa parte della Puglia così magica e siete tra quelli che amano scoprire tutto di un luogo sperimentando le tradizioni culinarie e i cibi migliori che lo caratterizzano.

Non vi sto per niente illudendo, siete capitati nell’articolo giusto!

Per questo motivo, per questa bellissima scelta, nostro onere è suggerirvi una serie di squisitezze e reali prelibatezze da assaggiare una volta giunti in Salento, per essere certi che non partiate senza aver degustato il lato dolce e reale di una terra intensa e accogliente che è questa.

Pasticciotto

Naturalmente, ci piace partire dal dolce.

Il re dei dolci locali, ormai esportato in tutta Italia e addirittura all’estero (ci faccio un pensierino?), il pasticciotto è uno degli orgogli più grandi salentini.

Risultati immagini per pasticciotto leccese

Un dolce semplice, fatto di una frolla ripiena con crema pasticcera, da gustare tiepido per cogliere al massimo la sua bontà e la sua fragranza! Consiglio? Certo che sì!

Ciciari e tria

Che sia estate o inverno, non potete non assaggiare questo primo piatto gustoso, dal sapore deciso e intenso. Si tratta di pasta fresca fatta in casa, cotta e condita con ceci e “frizzuli”, ossia la stessa pasta fritta in olio di oliva a pezzettini e mischiata.

Questo è uno dei piatti tipici della tradizione salentina, che non può mancare se siete delle buone forchette.

Approvato da il turista del sud!

Orecchiette e minchiareddhi

Un altro primo piatto semplice, che appartiene alla tradizione culinaria contadina, pieno di storia, ma dal gusto intenso, è fatto di orecchiette e minchiareddhi, formati tipici pugliesi che sono conditi con sugo in cui è stata sciolta la ricotta “‘scante”, ricotta spalmabile, cremosa, dal sapore piccantino e deciso.

Una variante al formato potrebbe essere la sagna incannulata, un altro tipo di pasta fresca fatta in casa.

Moniceddhe

Così famose in loco tanto da avere una sagra interamente dedicata, le moniceddhe altro non sono che lumachine coltivate (si, avete letto bene ), che possono essere preparate in modi diversi.

Le moniceddhe soffritte con cipolla in olio bollente sono una delizia, ma anche semplicemente arrostite alla brace e condite con una spolverata di pepe e sale sono squisite. Personalmente non le gusto parecchio, ma per il lato storico di questo Paese, vanno consigliate

Risultati immagini per moniceddhe

Pezzetti al sugo

“Pezzetti di cosa”? Ecco la prima domanda che si pongono tutti coloro che non conoscono questo piatto tipico. Parliamo di pezzi di carne di cavallo, cotti lentamente con sugo aromatizzato all’arancia, chiodi di garofano, alloro e una nota decisamente piccante.

Una delizia da leccarsi i baffi! Ricordate, questa delizia deve essere tenerissima per potersi definire squisita.

Rustico Leccese

Un altro cibo squisito, molto veloce ma al tempo stesso appagante da gustare, è il rustico, un disco di pasta sfoglia ripieno di besciamella, aromatizzata con una spolverata di pepe e con l’aggiunta di pomodorini pelati. Ne abbiamo già parlato qui! Uno street food molto invitante e saporito.

Puccia

Ultimo, ma primo nella mia classifica personale, la puccia. Cosa c’è di più buono del pane?

Hamburger, P, Patatine Fritte, Pancia

Un pane arricchito con le olive, forse. Per questo tra i cibi che non potete non assaggiare una volta in Salento non potevano mancare le rinomate pucce, panini con olive nere, rigorosamente non denocciolate, da condire in qualsiasi modo, ma che sono ottime anche solo mangiate calde.

Fate solo molta attenzione ai denti!

…E NON FINISCE QUI!! SCOPRIREMO INSIEME LE ALTRE PRELIBATEZZE SALENTINE


Un abbraccio,


A presto!


Salento Gnam

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Apri la chat
Hai bisogno di Salento Gnam?
Ciao! Come possiamo aiutarti?