Il rustico leccese: storia e ricetta tipicamente SALENTINA!

Il rustico leccese: storia e ricetta tipicamente SALENTINA!

Caro gnammers, vorremmo parlarti oggi del rustico leccese!

Il rustico leccese è uno dei piatti tipici del nostro Salento. Potrebbe essere definito perfino un gustoso simbolo del Salento, per quanto è rinomato al di fuori del territorio pugliese. Esso rappresenta una pietanza composta da pasta sfoglia, sugo di pomodoro e mozzarella che viene gustata spesso come aperitivo. Anche se viene apprezzato ugualmente come spuntino di metà mattinata o addirittura serale, nei classici aperitivi o apericena!


Ma qual è la storia del rustico leccese? Come viene proposto? E soprattutto, come ricrearlo direttamente a casa propria? Scopriamolo insieme qui sotto e definiamo ricetta e procedimento di questa bellissima delizia

Storia del rustico leccese

La storia del rustico leccese è tutto eccetto che nota. Non si sa molto, della nascita e sviluppo di questa prelibatezza. Tuttavia potremmo dirti che il rustico leccese sia nato non prima del XVII secolo, anno di invenzione della pasta sfoglia. C’è da dire che questa pietanza, non è certamente un piatto povero.

Per alcuni, il rustico non è altro che una variante più ricca del piatto francese val-au-vent. Ma si tratta comunque di supposizioni. Ciò che è certo è che al momento di rustici leccesi ne esistono tre varianti. La prima con ripieno di pomodoro e mozzarella; la seconda con besciamella; la terza con besciamella e fiordilatte.

Come si prepara un rustico leccese in casa propria?

Devi sapere, caro gnammers, che preparare un ottimo rustico leccese nella propria cucina non è cosa così difficile.

Partiamo dagli ingredienti principali, per una versione con mozzarella e besciamella, che sono:

  • Un rotolo di pasta sfoglia
  • Mozzarella pugliese
  • Succo di pomodoro
  • 1 uovo
  • Sale e pepe
  • Besciamella

Per il primo procedimento, prendete un rotolo di pasta sfoglia e ricavatene due dischi. Vi serviranno un coppapasta di circa 12 cm di diametro e uno di 10 cm. Fatto questo, sul disco maggiore riponete besciamella, succo di pomodoro e dadini di mozzarella. Salate e pepate e dopo riponete il disco più piccolo sopra il ripieno, schiacciando i bordi con le dita.

La pasta inferiore restante va inserita all’interno del disco piccolo, in modo tale da formare un cordoncino. Adagiate i rustici su una teglia da forno, spennellateli con l’uovo sbattuto e mettete in forno per 30 minuti a 180° gradi. E saranno finalmente pronti!

Che ne pensi, ti è piaciuto questo articolo?

Faccelo sapere nei commenti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Apri la chat
Hai bisogno di Salento Gnam?
Ciao! Come possiamo aiutarti?