Le PITTULE secondo SALENTO GNAM

Le PITTULE secondo SALENTO GNAM

Le pittule sono “pittule” e basta. Non possono avere omologhi, né false imitazioni. Per tale ragione abbiamo deciso di rivelarvi la leggendaria RICETTA che secondo noi possa essere più che UTILE!

Siamo pronti?

pittule salentine

Ecco la ricetta che tutti possono provare a realizzare!

Questi gli ingredienti principali (per 6/8 persone):

  • 5OO gr. di farina,
  • 25 gr. di lievito,
  • 350 dl di acqua tiepida;
  • olio extra vergine di oliva
  • sale q.b.

In una ciotola con i bordi alti (o terrina) versate la farina, il sale  e il lievito e aggiungete poca acqua tiepida.   Lavorate l’impasto con energia fino a quando non risulterà soffice e cremoso.

Copritelo con un telo e con un panno dì lana e lasciatelo riposare almeno 2 ore, fino a quando il suo volume non sarà più che raddoppiato.

A questo punto bisogna agitare l’impasto sbattendolo ripetutamente nella ciotola. Preparare una padella  dai bordi alti con l’olio extra vergine di oliva e portarlo alla giusta temperatura, quindi prendere piccole quantità d’ impasto (grosse quanto una noce) con la mano chiusa a pugno far cadere la pallina nell’olio e lasciarla finché diventa dorata.

Servite sempre le pittule caldissime.

Pittule semplici

Che te ne pare di questa ricetta?

N.B. Abbiamo preso spunto da www.ilcomuneinforma.it!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Apri la chat
Hai bisogno di Salento Gnam?
Ciao! Come possiamo aiutarti?