Sagne Ncannulate: la RICETTA secondo Salento Gnam!

Sagne Ncannulate: la RICETTA secondo Salento Gnam!

Cari Salentini ( e non ) oggi vorremmo deliziarvi un po’, dopo aver ricevuto enorme richiesta sulla nostra pagina Facebook, siamo pronti nel descrivervi la preparazione delle sagne ncannulate!

Devi sapere che per il pranzo della domenica è sempre stata tradizione preparare  la pasta fresca fatta in casa.

Tale tradizione arriva sin dai tempi delle nostre nonne!

La pasta tipica per eccellenza sono le sagne ‘ncannulate (ritorte), condite con il sugo e la ricotta forte (schianta) dal sapore deciso e intenso!

Ricetta secondo Salento Gnam

Ingredienti per la Pasta:

1/2 Kg di farina di semola di grano duro

acqua q.b.

sale

Ingredienti per il Condimento

1 Kg di pomodori pelati

1 bicchiere di passata di pomodoro

1/2 bicchiere di latte

1 spicchio di aglio

3 foglie di basilico
pangrattato
olio extra vergine d’olivaricotta forte (2 cucchiaini a persona)

L'immagine può contenere: spazio all'aperto


Bene, ci siamo!

  • Versate la farina su un piano di lavoro e disponetela a fontana con un buco al centro.
  • Aggiungete un pizzico di sale, versate l’acqua poco per volta e amalgamate bene tutto il composto.
  • Lavorate con energia l’impasto sino ad ottenere una massa morbida e liscia. 
  • Con movimenti rotatori della mano formate una palla.
  •  Spolverate il piano di lavoro con farina tipo 00.
  • Con l’aiuto di un mattarello cominciate a stendete la pasta.
  • Dovete riuscire ad ottenere una sfoglia sottile come in questa foto.
  • Lo spessore della sfoglia dovrà essere di pochi millimetri.
  • Tagliate a metà la sfoglia e con l’aiuto di una rondella formate delle striscioline
  •  1 – Arrotolate la fettuccina di pasta intorno al dito.
    2 – Allungate i due stremi ed ecco fatto questa è la vostra “sagna” ritorta o ‘ncannulata.
    Disponete su un vassoio infarinato le “sagne” girandole su se stesse. Lasciatele asciugare per circa 2h.

ORA PASSIAMO ALLA PREPARAZIONE DEL CONDIMENTO!

In una pentola versate dell’olio extra vergine d’oliva, lo spicchio di aglio schiacciato. Fate rosolare bene l’aglio e poi toglietelo. Versate i pomodori pelati, precedentemente frullati con il mixer, la passata di pomodoro, un pò di sale e il basilico. Cucinate per circa 15 minuti. A questo punto aggiungete il latte (1/2 bicchiere) e continuate la cottura sino a che il sugo sarà bello denso.La cottura all’incirca dovrebbe durare 30 minuti, regolatevi dalla schiumetta che si crea in superficie. Sarà pronto quando sparirà tutta.

Quando il sugo sarà pronto versatene una parte in un pentolino più piccolo. Mettete sul fuoco e aggiungete due cucchiaini di ricotta forte per persona.

Preparate una pentola con acqua e sale, portate a bollore e versate le sagne. Controllate la cottura dopo 10 minuti.

Scolate la pasta e versatela in un piatto dove verserete il sugo normale, amalgamate.
Preparate il piatto da servire con le sagne, spolverate con pangrattato e aggiungete il sugo con la ricotta forte.

Questo è il risultato!

Che ve ne pare, vi è piaciuta come ricetta?

Fatecelo sapere nei commenti!

N.B. Questo articolo ha preso spunto da www.spizzicainsalento.com!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Apri la chat
Hai bisogno di Salento Gnam?
Ciao! Come possiamo aiutarti?